Menu Chiudi

Categoria: Racconti

Queenie

Non sempre l’antro di una belva è un oscuro anfratto. Lei/Lui lo sapeva bene. Atterrò con il wc a pedali nella parte più vecchia del…

A pedali

«Abbracciami, sciocco.» «VLAAD.»Apparve dal nulla. «Ha tuonato il mio nome?»«Sagace! Ironizzò Lei/lui e aggiunse serafico. «Cos’è?»«Capisco che non ha bisogno di utilizzarl…»Lei/lui lo fermò. «Ti…

Vlad

« Non ho capito!» Le gambe scheletriche incrociate sulla massiccia scrivania di rovere; la punta del piede, inserita in un calzare di cuoio, si muoveva…

Joker

Mi ero appena svegliato e avevo ancora la nausea, il dolore alla testa fu la seconda cosa a presentarsi. Eppure il giorno prima era stata…

Il sapere

Eh già, una pila di pietre. Terzo appuntamento con le perle del Maestro, stavolta il Sapere. «Maestro.» «Uh. Mapporc…» «Ora so.» «Ti posso spiegare tutto!…

Errare.

Nuova banale pila di pietre Nuovo dialogo durante il viaggio col Maestro. Errare. «Maestro.»«Giovane.»«Maestro ho toppato.»«Prova con una lingua più arcaica.»«L’ho combinata?»«Prova più potabile, mio…

L’Armatura 2/3

Lo Zodiaco «Siediti.»«No!»«Preferisci rimanere in piedi?»«Speravo di essere altrove, a dir il vero!»«Dai, siedi, ti racconto una cosa.»«Devi?»«Potrei!» «Ecco, questo è uno di quei motivi per…