Menu Chiudi

L’Armatura 1/3

Cicatrici

l'armatura

«Che succede?»
«Che dovrebbe succedere?»
«Non lo so, è tutto così stantio…»
«È successo!»
«Cosa?»
«Non ne ho idea, ma è successo.»
«È un successo che sia successo?»
«No, è solo l’evidenza dei fatti!»
«più che fatti, sembriamo strafatti.» «Una cosa del genere…»
«…»
«Sai cosa? e che non si capisce!»

«Ehm o non ti si capisce.»
«Si.. no… insomma e che tutto è un casino!»
«Non è un casino, si chiama vita!»
«È una merda, lo sai vero?»
«Beh, dipende…»
«Da cosa?»
«Dal PdV!»
«Dal che?»
«Dal Punto di Vista. Da che parte guardi la cosa?»
«Dal mio.»
«potrebbe sembrare merda, potrebbe essere insegnamento, potrebbe essere un errore da evitare in futuro!»
«Alcuni sbagli si pagano cari e salati.»
«Ne è almeno valsa la pena?»
«Sì!»
«Allora non si chiama sbaglio!»
«Sai di cosa parlo?»
«No, ma cosa cambierebbe?»
«Non lo so…»
«Tennent’s?»
«Questi pensieri sanno nuotare.»
«Affogarli sarebbe peggio!»
«sarebbe inutile, la lingua batte dove il dente duole!»
«allora dagli da bere, farebbe bene a te e a loro.»
«è come del sale grosso su un taglio profondo!»
«resterà una bella cicatrice!»
«Già.»
«se ne è valsa la pena… la cicatrice sarà il ricordo più bello che ti potrà lasciare, lasciala bruciare, con il tempo passerà!»
«E tennent’s sia.»

Racconti e Dialoghi
Torna a Home, Marlena